TETTI PIANI

01 Tetto Piano - NEW VITRUM.png

Tetto caldo zavorrato, isolamento

con membrana bituminosa posata a caldo.

Tetto caldo, isolamento con membrana bituminosa o sintetica incollata a freddo.

Tetto caldo pavimentato.

04 Tetto Piano carrabile - PAPYRUS NEW S

Tetto caldo carrabile.

 

Tetto caldo zavorrato, isolamento con membrana bituminosa posata a caldo.

1.Piano di posa

2.Barriera al vapore

3.SUPERCEL VITRUM

4.Membrana bituminosa posata a caldo mediante bitume ossidato fuso

5.Ghiaia-terriccio

La copertura a tetto caldo è tra le più diffuse. Il tetto caldo è un tetto compatto, in cui tutti gli strati sono adiacenti e si appoggiano l'uno all’altro. In questa soluzione, che prevede l’installazione del pannello sotto guaina, l’isolante riesce a mantenere inalterate le sue caratteristiche nel tempo, grazie alla presenza dello strato impermeabilizzante che lo protegge dalle intemperie. Nel tetto piano zavorrato, l’isolante viene collocato sopra una struttura composta da massetto e barriera al vapore, dove può essere incollato, fissato meccanicamente o posizionato a secco. L’isolante sarà poi ricoperto da uno strato di guaina bituminosa, che viene incollata a caldo mediante bitume ossidato fuso e svolge il ruolo di strato impermeabilizzante proteggendo il pannello isolante e mantenendone le prestazioni nel tempo. In ultimo, al di sopra dello strato impermeabilizzante, andrà posato uno strato drenante di ghiaia o terriccio, che funge anche da zavorra. 

 

Questa tipologia di copertura richiede l’utilizzo di pannelli isolanti che presentino caratteristiche di elevata resistenza ai solventi del bitume, oltre a una buona resistenza alla compressione. È sconsigliabile invece l’applicazione per sfiammatura.

 

Per questa applicazione si consiglia l’utilizzo dei pannelli SUPERCEL VITRUM. Si può anche utilizzare SUPERCEL ALUMEN.

Tetto caldo, isolamento con membrana bituminosa o sintetica incollata a freddo.

 

1.Piano di posa

2.Barriera al vapore

3.Collante

4.SUPERCEL VITRUM

5.Adesivo o collante specifico

6.Membrana bituminosa o sintetica

Il panello isolante si inserisce tra la barriera al vapore e la membrana bituminosa o sintetica: entrambe verranno incollate a freddo al pannello. Così facendo, il pannello isolante rimane sempre protetto dallo strato impermeabilizzante e le sue caratteristiche prestazionali si preservano nel tempo.

 

Per questo tipo di applicazione si consiglia l’utilizzo dei pannelli SUPERCEL VITRUM. Sono adatti anche i pannelli isolanti SUPERCEL  ALUMEN.

 

Tetto caldo pavimentato.

 

1Piano di posa

2.Barriera al vapore

3.SUPERCEL VITRUM

4.BMembrana bituminosa 

5.Massetto armato

6.Collante

7.Pavimentazione

Questo tipo di copertura si ottiene posizionando il pannello isolante a secco sopra una barriera al vapore, e successivamente ricoperto da una membrana impermeabile. Per rendere la copertura praticabile e calpestatile, la pavimentazione dovrà essere posata sopra un massetto armato.

 

Il materiale isolante ideale dovrà rispondere bene alla compressione, garantire una buona permeabilità al vapore acqueo e un’alta resistenza alle temperature (soprattutto per i cicli di gelo e disgelo).

SUPERCEL VITRUM è il materiale isolante più adatto in queste applicazioni. Sono idonei anche i pannelli isolanti SUPERCEL ALUMEN.

Tetto caldo carrabile.

 

1.Piano di posa

2.Barriera al vapore

3.SUPERCEL PAPYRUS

4.Membrana bituminosa 

5.Strato separatore

6.Massetto armato

7.Pavimentazione

Il tetto carrabile è una copertura piana praticabile, caratterizzata dagli alti valori di carico in esercizio. Il pannello isolante, posizionato a secco sopra una barriera al vapore, sarà poi ricoperto da una membrana impermeabile e da uno strato separatore, che divide gli strati sottostanti dal massetto armato sovrastante. Quando si ricorre a questa soluzione, è necessario verificare la portata dei carichi accidentali e adottare gli opportuni accorgimenti. Lo spessore e l’armatura del massetto saranno calcolati in funzione dei carichi previsti e secondo i relativi calcoli di sicurezza.

 

La posa e la pavimentazione di questa copertura dovrà essere realizzata da applicatori competenti e secondo le norme di riferimento. 

 

Per le loro caratteristiche strutturali di resistenza alla compressione, il pannello SUPERCEL PAPYRUS è il più adatto per l'isolamento dei tetti piano carrabili. Si potranno utilizzare anche i pannelli isolanti SUPERCEL ALUMEN o SUPERCEL VITRUM.

Consigli di posa e applicazioni dei pannelli e sistemi di applicazione delle membrane.

© 2019 by Resine Isolanti O. Diena S.r.l. - P.IVA 01956830184 - REA N. 1823111 - info@resineisolanti.com - Italia - All rights reserved